venerdì 29 giugno 2012

UN' ITALIA ENORME BATTE 2-1 LA GERMANIA

Un Italia enorme quella vista ieri sera a Varsavia. Un Italia che ancora un volta distrugge fisicamente e mentalmente i tedeschi. Troppo affamati, troppo cuore azzurro per la giovane e temibile squadra di Low.



Mario Balotelli esulta il suo secondo goal mostrando il fisico

Protagonista indiscusso della serata l'uomo nella foto, che mostra al mondo intero il fisico suo statuario: Mario Balotelli. Grazie alla sua stupenda doppietta, dopo 12 anni l'Italia si riprende la finale degli Europei.

Come già successo nel '70, nell'82 e nel 2006 l'Italia sul campo stupisce e fa impazzire di gioia la gente a casa e nelle piazze, vincendo e spazzando via la semprefavorita Germania che ieri sera è stata sopraffatta sotto tutti i punti di vista: tattico, tecnico e fisico. Non sono bastati nemmeno i due giorni di riposo in più agli uomini di Low, l'Italia aveva molta più fame e si è presa la finale con i denti.




L'inizio non era stato dei migliori, Buffon infatti mostra due incertezze che potevano costarci caro: la prima su un'uscita non proprio decisa che porta il salvataggio di Pirlo sulla linea, la seconda con una presa non molto sicura che quasi portava ad un autogoal di Barzagli.

Dopo i primi minuti di sbandamento l'Italia inizia a macinare gioco e subito al '20 Cassano si inventa una magia sulla fascia e mette al centro un pallone d'oro per Balotelli che non può sbagliare. E' 1-0 e finalmente anche Balotelli si lascia scappare un sorriso di felicità.

Il goal ha dato una carica incredibile agli azzurri che quindici minuti dopo raddoppiano nuovamente con superMario. Questa volta ad innescarlo è un lancio di Montolivo, Mario arriva al limite dell'area di rigore e fà quello che nessun altro avrebbe fatto: scarica un missile all'incrocio dei pali, e dopo si da ad un'esultanza stile "Bronzo di Riace".

Nela ripresa la Germania è costretta a rischiare e lascia intere praterie agli azzurri che però non ne approfittano. Marchisio si divora per due volte il 3-0, poco dopo fa lo stesso Di Natale.

Finale al cardiopalma: nel finale l'arbitro fischia un rigore dubbio ai tedeschi. Dal dischetto và Ozil, Buffon intuisce ma la palla và in rete. Mancano tre minuti, ma l'Italia non rischia più...troppo tardi, finisce 2-1 per gli azzurri....troppo bello.




E anche se si parla semplicemente di sport...oggi è più bello essere ITALIANI.


_Freddo@Strisce